martedì 4 febbraio 2014

REPORT 30 GENNAIO 2014

PRESENTI
Laura, Cristina, Elda, Roberto, Wanda, Cristiana
ODG:..avanti con la condivisione di pensieri per le nuove "produzioni"


Roberto: sto coinvolgendo anche Manuela, che collabora con Serena a Anima Mundi, se si libera parteciperà poi, lavora con i bambini ed è interessata
Wanda ha aggiunto riflessioni su quello che si è fatto a Genova, 
Vi scrivo ancora qualche riga, scusate,
giusto per non fraintenderci e anche perché sembra che vedo tutto nero e non è così:
L'evento "Arance a scuola" che abbiamo organizzato all'Embriaco di Genova è sicuramente positivo
- Carto Sip è stato portato a scuola
- E' stato visto dai bambini dell'elementare che insieme alle loro maestre hanno lavorato molto producendo dei      cartelloni con le loro considerazioni
- In particolare due maestre, tra cui la vicepreside, sono sensibili agli argomenti del cartosip e si può pensare di  collaborare ancora
Norma e Rossana sono delle maestre molto valide e in loro possiamo trovare una porta aperta
- abbiamo venduto le arance provando a lanciare un messaggio con dei contenuti nuovi e di valore
- abbiamo ospitato il produttore nella nostra scuola
-la classe della Norma monterà un video per descrivere il lavoro di riflessione svolto
Quindi il bilancio è positivo

Quando io dico che non ho avuto feedback, intendo dire che oltre alle persone già sensibili come possono essere Norma o Rossana, non si è aggiunto nessun altro (almeno sino  ad ora, magari ci vuole un altro po' di tempo), non si è creato uno spazio di riflessione tra noi adulti, non si sono mosse le coscienze. E meno che mai tra i genitori, che i più attenti l''hanno vista come "una cosa" che hanno fatto a scuola i figli e gli altri, non ne sapevano proprio niente.
Mi è dispiaciuto non raggiungere anche le famiglie, non riuscire a lavorare un po' anche con loro, coinvolgerle di più nel discorso.
Secondo me la scuola, in certi casi, non può limitarsi ad occuparsi solo dei bambini ma deve coinvolgere anche le famiglie, la comunità del rione, le realtà del territorio. Promuovendo il coinvolgimento e la collaborazione tra le parti si creano quelle reti necessarie per far passare cultura e aumentare la consapevolezza.

Eleonora (aggiornamento via mail) oggi pomeriggio mi ha chiamato Antonella...ci stiamo accordando per la partecipazione a ferentino con lo spettacolo dell'acqua e alberi (infanzia-primaria)...
si libera dopo il 21 marzo..cade perfetta (se tutto va bene) per l'arrivo di Paolo Castaldi (ndr: fumettista che collabora con Becco Giallo ed ha contattato scuolesip per "disegnare" delle nostre attività) se riusciamo nello stesso periodo potremmo accogliere anche l'esperta delle erbe selvatiche (incontro primaverile) e cominciare a visionare il cartosip..
prima di tutto questo faremo un incontro con le docenti per pianificare le attività...
da antonella:
1. voleva sapere da napoli notizie...tempo fa avevano richiesto info per un suo intervento
2. vuole mettere su per il prossimo spettacolo o qualcosa legato al cibo o alla tutela del territorio...se ci coordiniamo con lei potremmo procedere in armonia anche con il teatro...
Antonella mi ha detto queste belle parole: dovremmo procedere per addizione e non per sottrazione...  : ) 

Laura, l’8 arrivano Nirav, Giancarlo e forse Sara per presentare Ressud al mercato,
intanto si sta preparando incontro in quinta liceo di Albino per lavoro su cartosip, “usando” i ragazzi del liceo per presentare a primaria e forse secondaria il progetto.
Qui c'è coinvolgimento di gas, mercato locale e istituto comprensivo, quindi il territorio è coinvolto.

Elda
incontro con ragazzi 4^ istituto ex ragioneria, con prof di diritto ed economia, presentazione della spesa convenzionale, prossimo appuntamento cartosip, attivarli per farli diventare i tutor dei più piccoli. Farà avere progetto sulle arance più sviluppato. L’immagine delle api è molto efficace, ma serve sottolineare che gli esseri umani non hanno nel loro dna lo spirito di collaborazione, serve la responsabilità, del singolo.

Laura
incontrerà gli altri insegnanti a fine febbraio ma ancora non si è lavorato su cartosip, non è possibile ora far lavorare su altri temi.

Roberto
sicuramente stimolare una produzione autonoma dal basso, ma se non si riesce a stimolare per tenere vivo il processo, potremmo uscire entro giugno con un altro pezzo, come continuo stimolo alla riflessione.
Wanda curiosa di vedere l’evoluzione di quanto produrrà il cartosip nella scuola, forse bisognerà analizzare quello che cartosip produce magari su una decina di scuole, analizzare punti ok e limiti.
Roberto, per giugno portare un contributo, tema principale sentirsi assieme, siamo gli unici a tentare una contaminazione fuori dall’ambito dell’economia solidale. a Norma vicepreside della scuola di Genova, proporrei il discorso
Wanda, si proporre ma dopo scrutini e dopo confezionamento con cartosip

Roberto
pensare cosa mettere nel canovaccio, settimana prossima cerchiamo di portare delle idee.
un canovaccio è utile sia che si affidi a qualcuno la realizzazione del prossimo passo e sia che la prenda in mano una scuola, nel primo caso servirebbe una storyboard ,nel caso della scuola sarebbe più interessante che sviluppino loro il percorso, bisognerebbe risentire Camilla 
(ndr: camilla ricontattata, farà sapere, ha ben capito il concetto che ognuno ci sta mettendo del suo per  ... sentirsi assieme).

canovaccio o non canovaccio? Questo è il dilemma, ci devono essere insegnanti che si lascino condurre dai ragazzi e non che conducano.

Wanda forse a fine maggio la classe va in gita in Sicilia e forse in quell’occasione si può realizzare qualcosa
Roberto, molto bella l’idea, si può pensare
sentirsi insieme è il tema da portare al convegno.

Cristiana rispondendo ad una riflessione di wanda (alla quale le prof. le chiedono perche' la sicilia e perche' le arance): occhio a non focalizzarci sulle arance! ressud, dovrebbe essere un contenitore con tante diverse anime rappresentative di + territori. Il prodotto, oggi, sarebbe opportuno che venisse percepito come secondario rispetto al "chi siamo" e al "cosa stiamo cercando di fare insieme"

Tutti a riflettere su come le api, sapendo che Camilla potrebbe produrre una parte seconda del cartosip (anche partendo dall’ultima immagine) e ragionando su SENTIRSI ASSIEME

A giovedì prossimo.

Nessun commento:

Posta un commento